Primo Maggio

 18,00

di Edmondo De Amicis
Alberto, un insegnante torinese,
si unisce al socialismo spinto dalla sua profonda onestà
e dalla scoperta della bestiale condizione di povertà
in cui vivono milioni di proletari.

Descrizione

Primo Maggio segna l’adesione di De Amicis agli ideali del socialismo italiano e unisce al razionalismo scientifico del materialismo storico i sentimenti più cari all’autore, la bontà e l’amore, senza cadere nello sdolcinato patriottismo che aveva caratterizzato Cuore.