Avevo 20 anni nel ’68

di Simonetta Robiony

ISBN 9791280184085

Pagg. 270
Euro 18,00 – spedizione gratuita

 

AGGIUNGI AL CARRELLO→

 

Aver avuto 20 anni nel 1968 per molti di noi ha significato
crescere respirando speranza

 

Non la stessa speranza uguale per tutti ma speranze diverse, fluide e meno fluide, collettive e individuali, sentimentali oppure ideologiche, politiche come lavorative. Ho voluto ricordarlo in questi piccoli racconti personali, ma credo, a modo loro, anche simbolici, perché hanno rappresentato momenti importanti della mia vita dove ho sempre mescolato il pubblico col privato, il mestiere di giornalista con quello di madre, figlia perfino moglie da 50 anni dello stesso marito.

La speranza, per la nostra generazione, anche di fronte ai continui disastri, battaglie, stragi, terremoti e alluvioni, diverse sconfitte e qualche vittoria civile, soprattutto per noi donne, è stata il tesoretto cui spesso abbiamo fatto ricorso. Conserviamola bene.

avevo 20 anni nel ’68 – ebook

 

Scarica l'ebook

 


Simonetta Robiony, sono nata a Napoli il 10 gennaio del 1948 insieme alla Repubblica ma ho sempre vissuto a Roma.
Ho un cognome straniero perché il mio nonno paterno era mezzo francese e mezzo tedesco. Ho fatto il liceo classico, filosofia con indirizzo sociologico alla Sapienza e uno dei primi corsi di giornalismo in quella che sarà poi l’università Luiss.
Ho cominciato a lavorare presso l’agenzia Inter-press a 20 anni, poi sono passata ad Annabella della Rizzoli nel settore attualità, infine, fino a pochi anni fa, sono stata a La Stampa per occuparmi di spettacolo e cultura: ho smesso di collaborare per mia volontà ormai sazia.

2 commenti a “Avevo 20 anni nel ’68

  1. Paola vassallo says:

    Già il titolo è accattivante e preannuncia argomenti stimolanti, nostalgici, riaccende gli animi abbacchiati , poi il nome dell’autrice !
    Seguivo la Robiony dai tempi di Annabella : mia mamma era abbonata al giornale e io lo sfogliavo velocemente per trovare l’articolo di Robiony !
    Non vedo l’ora di leggere il libro!!

  2. Palma says:

    Grazie Simonetta!Anche se dodicenne, ho seguito e partecipato a modo mio ai grandi sconvolgimenti sociali del 68 in un piccolissimo paese dell’allora profondo Sud.Lèggevo Annabella, non vedevo l’ora che uscisse il nuovo numero per leggere i tuoi interessantissimi articoli. Ti conosco sin da allora anche se di fatto ci conosciamo da circa 15 anni. Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *