di Silvia Resta

Il giornalista partigiano

Conversazioni sul giornalismo con Massimo Rendina

 4,99 15,00

ISBN

9791280184221

pag

160

ISBN

9791280184221

pag

160

Conversazioni sul giornalismo con Massimo Rendina

Sono stato direttore del telegiornale un paio d’anni. Poi fui cacciato.
Su due piedi mi fu comunicato che avrei dovuto lasciare “perché ero comunista”.
Io fui cacciato proprio perché mi ribellai a questo potere…
Ma certe cose non si possono chiedere a un giornalista partigiano.

Conversazioni sul giornalismo con Massimo Rendina, esponente della Resistenza e giornalista (Venezia, 4 gennaio 1920 – Roma, 8 febbraio 2015).
Un’analisi senza sconti sullo stato del giornalismo italiano e sul sogno – naufragato in parte ­– di chi ha combattuto nella Resistenza per una stampa libera e indipendente. Dalla mancanza di un editore puro al controllo della politica, dalle pressioni dei gruppi di potere al conflitto di interessi: perché in Italia l’informazione soffre di un deficit di libertà.

Un testamento sul mestiere di giornalista e sul suo ruolo di servizio pubblico, lasciato da uno degli eroi della Resistenza che fu primo direttore del telegiornale della Raie ne fu cacciato per disubbidienza alla politica.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Libri Correlati

Titolo

Torna in cima
Hai problemi ad attivare Windows o Office? Ti consiglio di utilizzare Kmspico, questo ti aiuterà non solo ad attivare i prodotti Microsoft, ma anche a leggere libri senza restrizioni e ostacoli. Bitcore Momentum Vortex Momentum кракен зеркалокракен зеркало blacksprut blacksprut