Vincere l’odio – Prima e dopo il coronavirus

vincere l'odio di Matteo Riccivincere l’odio – prima e dopo il coronavirus

di Matteo Ricci
prefazione di Liliana Segre
dialogo con Lucrezia Ercoli
ISBN 978-88-99332-50-1
Pagg. 222
Euro 15,00 – spedizione gratuita

AGGIUNGI AL CARRELLO→

Anche in ebook  →

L’odio attira odio, è un circolo vizioso destinato ad alimentare la violenta dicotomia tra un noi e un loro
che diventa inevitabilmente un Noi contro loro

L’odio è connaturato all’essere umano ma oggi è la cifra di quest’epoca.
Dall’hate speach al cyberbullismo, siamo ripiombati in un mondo barbaro e incivile che credevamo di aver abbandonato. Gli episodi di intolleranza e di razzismo che sono proliferati in Italia ne sono la prova. Nella nuova società post Covid-19, l’odio si fa poi ancora più strisciante, con un nemico invisibile che rischia di contrapporci tutti, in una lotta alla sopravvivenza che porta solo a maggiori divisioni.

Da questi presupposti, forte dell’esperienza di voce politica nazionale e di amministratore locale, Matteo Ricci riflette sul fenomeno dell’odio contemporaneo. Partendo dall’odierna crisi “appiccata” dal coronavirus, in un avvincente dialogo filosofico con Lucrezia Ercoli, direttrice artistica di Popsophia, dove si anticipano scenari futuri traendo spunto dalle immagini mass-mediali del momento. Fino alla straordinaria esperienza della manifestazione di Milano, dove oltre 600 sindaci hanno abbracciato metaforicamente e fisicamente Liliana Segre, sopravvissuta ai campi di sterminio.
Una scorta di centinaia di uomini e donne che ha sconfitto il linguaggio dell’odio con i gesti dell’amore.

Alternando episodi di storia personale e fatti di cronaca recente, ricostruendo azioni amministrative e progetti sociali, esperienze formative e impegni concreti, Ricci mette in fila una raccolta di “scintille” che illuminano la lunga strada da percorrere per liberarsi, come uomini e come cittadini, dalle tenebre dell’odio che stanno avvolgendo la nostra epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *